Il sale termale uso alimentare di Salsomaggiore

condividi
Salsomaggiore, prima di essere famosa come localita termale, era conosciuta per l'estrazione del sale uso alimentare. Il toponimo della Citta "Salso Maiore" indica infatti l'alto contenuto salino dell'acqua.
enbsp;
Ci dovuto al fatto che, meno di un milione di anni fa, il mare che copriva la Pianura Padana e si estendeva fino agli Appennini cominci a ritirarsi e il territorio di Salsomaggiore conserv piccoli laghi e, nel sottosuolo, depositi di acque ad elevata concentrazione minerale, ricche non solo di cloruro di sodio ma di iodio, bromo, magnesio, selenio e calcio, gli stessi preziosi oligoelementi che ritroviamo nelle acque termali salsobromoiodiche di Salsomaggiore.
enbsp;
Salsomaggiore gia in epoca pre - romana era abitata da popolazioni di "barbari", trib dei Galli Celelati, dedite all'allevamento di suini e di bovini, che si insediarono su queste colline per estrarre il prezioso sale, che veniva poi utilizzato nella conservazione degli alimenti, per la lavorazione dei prosciutti e del formaggio (da cui il prosciutto di Parma e il Parmigiano Reggiano)
enbsp;
enbsp;
Il sale alimentare di Salsomaggioreenbsp; pertanto un prodotto della nostra storia e cultura, estratto dalle acque di un mare primordiale antico di 1,6 milioni di anni, ricco di salutari oligoelementi importanti per il nostro benessere, senza l'aggiunta di conservanti e antiaggreganti.
enbsp;
E' un prodotto unico lavorato in forma artigianale, raccolto attraverso il processo di produzione dell'Acqua Madre (da 1000 litri di acqua termale si ricavano solo 50 kg di sale) con qualita organolettiche superiori (alta sapidita) e di inconfondibile consistenza (granelli finissimi e bianchissimi).
enbsp;
In allegato depliant descrittivo.

Allegato: 

Ultima modifica 26 Febbraio 2016